19 Aprile 2013 – Fare di Più con Meno

Stefano Boeri – 19 Aprile 2013 21.00 @CAFE’ GALLERY

Boeri @Caffè Politico

Boeri ospite del Caffè Politico per la presentazione del suo libro “Farè di più con meno” non si è tirato indietro nel dire la sua su varie tematiche, da quelle più di sua stretta competenza come l’Expo o lo sviluppo di Milano fino alla difficile situazione politica a livello nazionale. Il primo argomento trattato è proprio l’Expo, importantissimo per la città per la sua funzione di acceleratore delle trasformazioni. Per sfruttare davvero le potenzialità dell’evento è però necessario avere la consapevolezza della sua importanza e avere in mente una visione da raccontare. Il tema del 2015 sarà l’alimentazione, per avere un vero successo bisogna saperlo affrontare in modo straordinario e unico per attirare interessati da tutto il mondo. Il discorso poi si sposta sulla situazione urbanistica italiana. Il problema sono decenni di ingiustificato consumo del suolo e le piccole città hanno perso i loro confini e la loro identità. Questo non deve accadere, è necessario invece puntare a una crescita proporzionata e non casuale. E’ importante sfruttare gli spazi dentro le città stesse e puntare sulla rigenerazione. Questo è un modo per dare lavoro a architetti e designer e mantenere in vita le piccole e medie imprese. L’Italia invece presenta un ritardo e un approccio irrazionale sul tema delle infrastrutture: sono stati costruiti troppi aeroporti senza una visione e una idea precisa sul loro ruolo, allo stesso tempo non si punta sulle scuole pubbliche, che non sono altro che infrastrutture costantemente a contatto con ogni cultura ed esperienza. Un tentativo di realizzare una crescita più sostenibile è stato messo in atto da Boeri stesso con il progetto del Bosco Verticale. La sfida era quella di realizzare un edificio alto con elementi biologici. E’ stato realizzato con più di 10.000 piante, in buona parte alberi più alti di tre metri. Sebbene il progetto sia pensato per acquirenti di ceto medio-alto, la tecnologia che sta alla base non è così costosa e ci sono buone possibilità di generalizzazione.
L’attenzione poi si è spostata sulla politica sia a livello nazionale sia per quanto riguarda l’esperienza personale di Boeri stesso da assessore. Pur riconoscendo al sindaco Pisapia ogni diritto di scegliere in qualunque momento i suoi collaboratori si è ritrovato sorpreso e deluso quando è stato rimosso dalla giunta. Soprattutto per il fatto che non ha ricevuto obiezioni riguardo al suo lavoro da assessore. A questo si unisce il rammarico per i vari progetti che per forza di cose hanno dovuto subire una interruzione. Per quanto riguarda la difficile situazione generale invece il PD avrebbe raggiunto uno dei punti più bassi della sua storia con le assurde modalità di scelta dei candidati alla presidenza della Repubblica. Secondo Boeri queste sono state decisioni prese dall’apparato non derivate dall’ascolto degli elettori. Il Partito Democratico nel 2007 era nato come uno strumento per gli iscritti e gli elettori, ora bisogna trovare modi nuovi di fare politica all’insegna di una maggiore partecipazione. Infine si torna sul rapporto tra politica ed architettura. Esempi concreti mostrano il rapporto tra le due. La mancanza di una reale visione sulla gestione della città porta a scandali come l’espulsione di 4.000 persone mentre a Milano sono presenti 80.000 vani vuoti, soprattutto ex-uffici ormai non più utilizzati. E’ anche il caso di Macao, altro esempio di palazzo assurdamente in disuso. Si tratta di temi che la giunta di Pisapia aveva promesso di affrontare in campagna elettorale, convincendo i cittadini. Alla fine nulla è stato fatto e questi edifici rimangono come un monumento all’impotenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...